Redazione - 17 marzo 2020

I consigli di Djokovic per un’alimentazione sana durante l’isolamento da coronavirus

Novak Djokovic, grande esperto di alimentazione e vita sana, ci viene in soccorso con alcuni consigli su cosa mangiare e bere in tempi di coronavirus

1 di 2

Una delle poche cose con cui possiamo venire a contatto senza eccessivi rischi, in questo periodo di isolamento forzato, è il frigorifero. Uno dei rischi collaterali è dunque quello di prendere peso, parecchio peso, dovendo limitare inevitabilmente l’attività fisica. Ci sono certo esercizi da eseguire in casa e regole che possono aiutare, ma la battaglia va vinta anche a tavola. Ecco allora che ci viene in soccorso Novak Djokovic, fra i tennisti il più grande esperto di alimentazione corretta e di vita sana. Anche per tradizione famigliare Novak sa come trattare con il cibo: i suoi genitori gestivano un ristorante, e lui stesso ne possiede tre. Al serbo Telegraf Novak ha voluto affidare dunque alcuni consigli per cavarsela durante le settimane che dovremo ancora passare soprattutto a casa, e noi li riproponiamo - senza commenti, e senza assumercene la responsabilità - a chi eventualmente voglia trarne ispirazione.

1) Aumentare l'assunzione di vitamina C e zinco. La dose consigliata va da 5 a 7 grammi al giorno di vitamina C, e si può arrivare fino a 10. Se trovate lo zinco liquido, è meglio di un'altra forma. Se non trovate zinco liquido, si consiglia di prendere una dose in pillole da 3 a 4 volte superiore alla dose abituale raccomandata.

2) Bere acqua tiepida al limone e un po' di sale marino a stomaco vuoto ogni mattina (eventualmente aggiungere zenzero e foglie di menta fresca). Bere acqua calda al limone più volte al giorno. Si consiglia di berla quando lo stomaco è il più vuoto possibile.

3) Bere il maggior numero possibile di succhi verdi e frullati con verdure a foglia verde (prezzemolo, spinaci, cavolo riccio...). Le verdure a foglia verde creano una base alcalina nell'organismo che distrugge gli agenti patogeni e i virus che persistono in ambienti acidi.

4) Un ambiente acido è causato da fast food malsano, stress, preoccupazione, rabbia, bevande zuccherate raffinate, latticini, ecc.

5) Si consiglia di consumare una piccola porzione di spicchi d'aglio in un cucchiaino di miele con cannella. Inoltre, olio di origano selvatico, zenzero, pepe di cayenna.

6) L'acqua d'argento colloidale è estremamente efficace per l'immunità e la lotta contro i veleni che abbiamo nell'organismo.

7) Vari tipi di tè ed erbe fresche sono sempre benvenuti. In particolare il tè Rtanj e il tè all'ibisco.

Infine Djokovic fornisce quello che normalmente è un ottimo consiglio, ovvero di «trascorrere un po' di tempo all'aria fresca in un ambiente naturale (parchi, foreste, laghi, fiumi, mare, spiagge, montagne, colline...) che ci guarisce e ci riempie di orgone, energia vitale che è fondamentale per vivere in abbondanza di salute e benessere dell'anima, della mente e del corpo». Purtroppo di questi tempi non è possibile. Non dimentichiamocelo in futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE