di Lorenzo Ercoli - 12 marzo 2020

Il tennis si spegne: 6 settimane di stop fino a Barcellona. Addio Montecarlo

Mancava solo l'ufficialità: l'Atp sospende le attività del circuito per sei settimane a causa della pandemia dovuta al Coronavirus. Nel periodo rientra anche Montecarlo

Foto Ray Giubilo

La notizia era nell'aria e l'ATP ha ufficializzato: il circuito maschile starà fermo per sei settimane. Una decisione forzata dalla costante crescita della diffusione del coronavirus, si può parlare di pandemia ed è diventato impossibile garantire la sicurezza sanitaria a giocatori, addetti ai lavori e spettatori. Tutti gli eventi ATP Tour e ATP Challenger saranno fermi fino alla settimana del 20 aprile compresa. Alle cancellazioni dei Masters 1000 di Indian Wells e Miami si aggiungono dunque le seguenti manifestazioni: Houston, Marrakech, Montecarlo, Barcellona e Budapest (oltre naturalmente tutti i Challenger). La sospensione immediata ha inoltre portato all'interruzione immediata dei Challenger in corso a Nur-Sultan (Kazakhstan) e Potchefstroom (Sudafrica). L'ATP ha monitorato da vicino la situazione relativa a COVID-19, consultando medici, consulenti di viaggio e informandosi presso le autorità sulle regolamentazione locali. Si dovrebbe ripartire da Estoril e Monaco di Baviera, ma il condizionale è d'obbligo e l'ATP verificherà costantemente la fattibilità dei futuri eventi.

La decisione è stata commentata direttamente dal presidente dell'ATP, Andrea Gaudenzi: "Questa decisione non è stata presa alla leggera e rappresenta una perdita per i nostri tornei, per i giocatori e per i fan. Però questa è un'azione responsabile e necessaria per proteggere la salute e la sicurezza dei giocatori, del personale, della comunità del tennis e della salute pubblica in generale. La natura globale del nostro sport richiede viaggi internazionali che oggi presentano rischi significativi e si trovano a fronteggiare anche le direttive sempre più restrittive delle autorità locali". Per quanto riguarda il ranking mondiale, l'ATP sta esaminando la situazione e annuncerà più avanti dei provvedimenti. Al momento in collaborazione con l'ITF è stato deciso che nessun evento dell'ITF World Tennis Tour potrà assegnare punti ATP durante la sospensione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE